Forti senza violenza

fortisenzaviolenza_cutLa Cooperativa sociale Fraternità Capitanio e la Comunità del Movimento dei Focolari, propone il Musical Streetlight nel Progetto Forti senza violenza con l’aiuto della Fondazione di Comunità Monza e Brianza e dei Comuni di Monza e Vimercate, in collaborazione con diversi importanti istituti scolastici di Monza e della Brianza riuniti nella Rete Generale.

FORTI SENZA VIOLENZA si rivolge alla platea dei giovani studenti di Monza e Brianza ed alla sua popolazione parlando di cittadinanza in azione in un interminabile momento (in)civile segnato da atti di bullismo e di prepotenza.

Nella entusiasmante performance “Streetlight”, che ha girato il mondo, l’International Performing Arts Group Gen Rosso sarà accompagnato da 120 studenti di 9 istituti del Territorio.Il Gen Rosso è un gruppo musicale internazionale attivo dal 1966, con sede in Italia. Il gruppo nasce dall’esperienza dei focolarini nella cittadella di Loppiano, su desiderio di Chiara Lubich.

La proposta di protagonismo attivo dei giovani si esprime attraverso la partecipazione a 9 laboratori di diversi tipologie di danza-canto-musica-scenografia nei giorni precedenti e in preparazione al musical, che sarà presentato al Teatro Manzoni di Monza nel corso di 5 spettacoli.

Programmata la partecipazione di un pubblico per lo più giovanile di 3.500 persone con 3 matinée (13, 14 e 15 novembre) e 2 serate (12 e 14 novembre).

fortisenzaviolenza

Con il progetto FORTI SENZA VIOLENZA il Gen Rosso vuole offrire un aiuto alle scuole nelle problematiche dell’educazione alla cittadinanza e del disagio giovanile. Intende inoltre dare loro un contributo nell’educazione alla legalità, già elemento fondamentale del Piano dell’Offerta Formativa del Territorio, nell’ambito del quale si propongono ai ragazzi ideali vigorosi di pace e di responsabilità capaci di contrastare superficialità e bullismo.

Il Musical “Streetlight” racconta la storia vera di Charles Moats, un giovane afro-americano vissuto in un ghetto di Chicago sul finire degli anni ’60. A soli 17 anni Charles ha pagato con la vita il suo NO alla violenza, affermando il suo “SI” alla profonda convinzione che un mondo unito nella pace è possibile.

L’iniziativa costituisce lo start up per il progetto Scuola-lavoro promosso dalla Cooperativa Sociale che intende dare una risposta educativa a ragazzi con difficoltà nel contesto scolastico che in Fraternità Capitanio saranno aiutati nel percorso di vita attraverso la collaborazione tra educatori della Cooperativa Sociale e le Scuole.

Lascia un commento