Giornata di studi sul bacino idrografico settentrionale con il FAI

  •  
  •  
  •  

IMG_0255_5Appuntamento mercoledì 4 febbraio 2015, dalle ore 9.00 alle 13.30, con la giornata di studio aperta al pubblico dal titolo “Il bacino idrografico della Lombardia centro settentrionale: una risorsa da gestire e valorizzare”, organizzata al Teatrino della Villa Reale di Monza dalla Presidenza FAI Lombardia con le Delegazioni FAI di Milano e Monza in collaborazione con Italia Nostra sezione di Monza e WWF Lombardia.

L’uso delle acque ha sempre avuto un ruolo determinante per lo sviluppo economico della Lombardia e di Milano, per la strutturazione del suo territorio e la definizione del paesaggio. L’importanza di questa risorsa in termini economici e territoriali ha determinato nei secoli lo sviluppo di tecnologie sempre nuove per un utilizzo adeguato e l’applicazione di efficienti tecniche di gestione. Attualmente i bacini di Olona, Seveso e Lambro, a causa della progressiva impermeabilizzazione dei suoli, per l’inquinamento e l’insufficienza di pianificazione integrata tra territorio e corsi d’acqua, si trovano in uno stato di grave dissesto idrogeologico, trasformando l’acqua da risorsa in un problema per i territori di pertinenza.

L’incontro in programma al Teatrino della Villa Reale di Monza – rivolto a tutti gli esperti nei settori acque, urbanistica, territorio e ambiente, agli amministratori locali e ai cittadini – sarà quindi un importante momento di riflessione, che prenderà avvio dall’analisi della situazione attuale per dimostrare come, programmando, eseguendo e mantenendo correttamente interventi che riguardino l’intero bacino e non soltanto singole opere determinate dall’emergenza, si possa tornare a utilizzare al meglio questa fondamentale risorsa. Un secondo tema di riflessione riguarderà poi la necessità di perseguire un sistema integrato di pianificazione territoriale e di gestione delle acque dal livello generale a quello locale, oltre che la definizione di norme organiche.

La giornata di studio vedrà la presenza tra i relatori di rappresentanti di Enti e Istituzioni, ricercatori, geologi, ingegneri, esperti di ambiente, energia e sviluppo sostenibile e verrà aperta da due interventi su temi generali in cui verranno illustrati i concetti cardine per la gestione del bacino idrografico e gli indirizzi normativi regionali; seguirà una tavola rotonda che approfondirà alcuni temi importanti legati sistema delle acque: dall’inquinamento all’invarianza idraulica, dalla governance alle strategie di riqualificazione fluviale con esempi di applicazioni concrete.

Ufficio stampa FAI

Lascia un commento