Gli Scout monzesi compiono cent’anni!

di Fabrizio Annaro

In verità lo scoutismo compie 101 anni!

A Monza gli Scout ramo maschile, sono nati nel 1919 e quello femminile  nel 1945. Oggi lo scoutismo (unificato dal 1974) conta in Brianza 15 Gruppi locali con quasi 2000 fra bambini, ragazzi e giovani aderenti nonchè  150 adulti educatori.

L’esperienza Scout è un’esperienza indimenticabile per chi l’ha provata. La bellezza di questa esperienza è’ stato ribadito durante la conferenza stampa di sabato 17 ottobre durante la quale è stato presentato a Monza il l’idea di dar vita ad un  Centro di Documentazione sullo scautismo in Brianza e la pubblicazione sui 100 anni del movimento a Monza.

“Essere Scout significa molto – ha ricordato Sergio Forneris,  segretario del Masci di Monza (Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani)  – lascia un segno nella propria formazione. Abbiamo pensato di dar vita ad un Centro di Documentazione che non è solo un servizio al movimento Scout, ma crediamo  possa diventare un servizio culturale per le scuole, gli oratori, le associazioni educative. Il nostro obiettivo è diventare un riferimento per tutta la Brianza e non limitarci alla città di Monza.” 

Oltre al Centro di Documentazione, presentato anche un volume sui cent’anni di attività Scout a Monza e Brianza.  ”Il libro dei 100 anni non vuole essere solo una operazione di memoria, – afferma Luca Sorteni curatore della Pubblicazione -, ma una occasione per ripensare all’importanza dell’aspetto  educativo nella società di oggi, alla centralità delle relazioni interpersonali, indispensabili, per partecipare e guidare lo sviluppo di una società e di una comunità.” Un appello accolto dalla dirigente scolastica del Lice Zucchi di Monza, Rosalia Natalizi Baldi che ha apprezzato la possibilità di attivare collaborazioni importanti e durature con  il Movimento Scout.  

Il Centro di Documentazione è intitolato ad Alberto e Filippo Bolognesi. Alberto Bolognesi è stato insignito dal Giovannino d’oro del Comune di Monza nel 2012 ed è stato uno dei promotori e degli innovatori della azione educativa scout negli anni 90 a Monza e Villasanta; il figlio Filippo ci ha lasciati a 34 anni dopo aver vissuto l’esperienza scout e di lavoro a Monza e nei Paesi in via di Sviluppo, occupandosi di migranti e richiedenti asilo, in particolare di minori non accompagnati.

 “Il Centro di Documentazione è uno strumento importante per il movimento Scout – dichiara Giustino Pasciuti già direttore della Biblioteca Civica di Monza –  ci stiamo attrezzando per il riconoscimento regionale come archivio di interesse pubblico: questo vuol dire già da ora adottare standard di qualità riconosciuti.. i tempi? dopo la fase di progettazione a gennaio e febbraio e l’inevitabile lockdown la raccolta riparte da oggi ; a maggio 2021 è prevista la inaugurazione.”

Oggi siamo chiamati ad un passo in avanti nella corresponsabilità sociale a cominciare dal tema della salute e del benessere messi in crisi in tutto il mondo da questa epidemia – ha commentato Sandro Poli Responsabile della Comunità MASCI. Il Movimento adulti scout è fatto da persone che hanno vissuto lo scoutismo giovanile o da altri adulti che semplicemente ne apprezzano la filosofia e i valori  La porta è aperta a tutti coloro che vogliono fare una esperienza di incontro sui temi della solidarietà, della salvaguardia del creato, della pace e di servizio a chi ha bisogno.”

Oggi il Movimento Scout è chiamato a ricercare nuove modalità nello stare insieme: lo impone la pandemia, lo impone lo sviluppo della tecnologia e della comunicazione social. Una sfida che gli Scout sono pronti a raccogliere.