Il dialogo del cuore: Lady Gaga

Chi ha avuto fortuna nella vita si ricorda di coloro (e sono tanti) che stanno peggio? I cosiddetti big sono grandi anche in beneficenza? Le stelle brillano in solidarietà? Le risposte in questo viaggio alla scoperta del senso della prossimità dei personaggi famosi guidato dal giornalista-scrittore Claudio Pollastri

“Si sta bene a fare del bene…”, ha spiegato, sorprendendo i presenti, Lady Gaga sabato 13 novembre 2021 a Milano dove ha presentato il suo ultimo lavoro House of Gucci. E ha proseguito con l’inflessione italiana del film “…la generosità fa parte del mio Dna siciliano… quand’ero piccola avevo promesso che mi sarei occupata dei bambini più sfortunati…”. Promessa mantenuta. Partendo dalla tournée in India dove a New Delhi aveva visitato due orfanotrofi. Profondamente colpita aveva fondato Born This Way Foundation “…voglio adottarli da tutto il mondo…”.

Con la determinazione che mette nei suoi concerti Lady Germanotta ha coinvolto anche la Royal Family: il principe Harry nei progetti per l’infanzia, il fratello William per aiutare i senzatetto della comunità LGBTQ+ di Londra. Un cuore d’oro confermato da Forbes che l’ha nominata “star più caritatevole” per avere donato 1,2 milioni a un’associazione che combatte il bullismo.

Sensibile alle calamità naturali si è occupata della ricostruzione post uragano Sandy “…1 milione di dollari in pochissimo tempo…”; del Giappone  travolto dallo tsunami con i braccialetti bianchi e rossi con scritto We Pray For Japan “…250.00 dollari in due giorni…”; del Nepal da risollevare mettendo all’asta tre paia di scarpe griffate Alexander McQueen “…250 mila dollari in poche ore…”.

Pur di raccogliere fondi è scomparsa dai social durante la giornata mondiale per aiutare i bambini affetti da Aids “…tornerò solo quando avrete raccolto 1 milione di dollari per Keep a child alive…”. Sempre in aiuto di malati di Aids ha donato 100.000 euro ricavati dalla personalizzazione della Fiat 500 cabrio “…in collaborazione con Lapo…”. Continuando l’abbinamento motori-beneficenza, ha organizzato con Lamborghini la lotteria Omaze che ha raccolto oltre 330.000 dollari per combattere la pandemia da Covid-19 “…ma il vero vaccino è l’altruismo!…”.

Regina della trasgressione ha dimostrato che anche le cerimonie ufficiali possono trasformarsi in altruismo mettendo all’asta la spilla Schiapparelli a forma di colomba che indossava mentre eseguiva l’Inno americano all’insediamento del Presidente Biden “…il gesto di una vera americana…”. E ha concluso sempre con l’inflessione italiana del film “…un giorno vorrei cantare quello italiano…l’inno del mio cuore!…”.