Il Seme della Rinascita: opera di Enzo Biffi

  •  
  •  
  •  
La redazione

Il seme della Rinascita. Questo è il titolo dell’ultima opera dell’artista Enzo Biffi. Un’installazione di Arte Contemporanea posta nel Giardino della Via Crucis del Santuario della Madonna delle Grazie. Si tratta di 12 barelle, (12 è un numero ricorrente nelle opere di Enzo Biffi) ciascuna delle quali accoglie terra e semi di diversi piante e fiori.

“L’idea della barella – ci spiega Enzo –  rappresenta l’icona di un luogo sicuro che non allude solo alla speranza, di un possibile aiuto ma sottintende anche l’affidarsi a qualcun altro, il consegnarsi nelle mani dell’altro perchè “nessuno si salva da solo”. Il tema della barella, qualche volta intesa anche come bivacco, è presente già da molti anni nelle mie installazioni come simbolo di salvezza e insieme di accoglienza.”

L’opera nasce da una libera interpretazione delle 12 Porte della Gerusalemme Celeste. Le 12 porte rappresentano i valori fondanti della civiltà: perdono – amore – costanza-  verità – onestà – saggezza – ordine interiore – integrità morale – donazione –  fede – fedeltà – gioia – unione d’intenti.

La barella è un tema ricorrente nelle opere di di Biffi. Per l’artista rappresenta l’icona di un luogo sicuro

“Le porte possono essere intese – aggiunge Enzo Biffi – come 12 porte della trasformazione interiore perchè ogni porta rappresenta una difficoltà da superare, capace di trasformare ogni uomo nella sua essenza interiore.

Ed è proprio la trasformazione interiore, il passaggio da una fase all’altra della vita, ad essere protagonista di un testo musicale scritto da Francesco Troiano, attore e redattore, come Enzo, de Il Dialogo di Monza. Il brano sarà eseguito durante l’inaugurazione dell’opera prevista per sabato 2 ottobre alle 18:00 presso la chiesa del Santuario

La comunità dei frati francescani ha accolto con entusiasmo la proposta di esporre un’opera artistica negli spazi del Santuario. Un’iniziativa che vede coinvolta la redazione del nostro giornale, Il Dialogo di Monza – la provocazione del bene, perchè è un’opera che pensa in positivo. Ci invita a ripensare ai nostri valori, al desiderio di rinascita dopo i tempi bui del Covid19.

Pensieri condivisi dalla Comunità dei frati tanto che l’inaugurazione si svolgerà in chiesa alle 18:00 mezz’ora prima dell’inizio della S. Messa.

Ecco una anteprima del Seme della Rinascita. Barelle che cullano semi che germogliano in diverse varietà di piante e fiori

L’inaugurazione dell’opera sarà preceduta da un’introduzione di Fr. Alberto, guardiano della Comunità dei frati Minori delle Grazie, dal commento della critica d’arte, la giornalista Daniela Annaro, da un ringraziamento del direttore de Il Dialogo di Monza Fabrizio Annaro e infine dall’esecuzione di un brano originale di Francesco Troiano.

Appuntamento  con l’inaugurazione è per sabato 02 ottobre 2021 ore 18:00 santuario della Madonna delle Grazie Via Montecassino Monza. L’opera rimarrà esposta sino al 30 ottobre. Ingresso gratuito.

Enzo Biffi nasce a Lissone nel 1965. Designer per professione, da sempre interessato alla sperimentazione nei vari ambiti dell’arte contemporanea, inizia a esporre a partire dagli anni 80 con lavori di tipo pittorico e fotografico. In seguito all’incontro con il gruppo Koinè,  di cui è parte attiva a partire dal 1999, ha all’attivo una quarantina di mostre in luoghi istituzionali e non, con opere per lo più di tipo installativo. Promotore di varie iniziative culturali nell’ambito delle arti visive, della musica e della parola scritta con l’intento di far contaminare fra di loro i linguaggi espressivi.Dal 2013 redattore de Il dialogo di Monza.