La cooperazione scende in piazza

La cooperazione scende in piazza. Questa volta, però, non saremo in Arengario, come nelle precedenti edizioni, ma ci vedremo sul web.

Un evento originale che vede protagonisti le scuole, i giovani, in particolare gli “Ambasciatori della Cooperazione”, studenti e studentesse che si sono cimentati in un itinerario avvincente che li ha condotti a conoscere la bellezza dell’esperienza cooperativa, l’importanza della collaborazione, i valori della solidarietà e quelli in difesa dei beni comuni.

Un percorso che ha sfidato la cultura dominante che privilegia ed esalta “l’io” rispetto “al noi” e che ha consentito a molti giovani di scoprire l’utilità della condivisione, del progettare insieme, del mettersi in gioco, dell’accettare le sfide del futuro. Un itinerario che ha favorito in molti ragazzi una maggior conoscenza di se stessi: la necessità di prendere consapevolezza di luci ed ombre, di ricercare i punti di forza ed accettare le criticità.

Ed è per queste ragioni che il Progetto di Educazione Cooperativa, giunto alla Sesta edizione e promosso dal Comitato Confcooperative di Monza e Brianza, realizzato dalle Cooperative Sociali La Fucina e Betania e sostenuto dalle Cooperative della Provincia, ha ritenuto ancora più importante, dopo l’esperienza del lockdown, promuovere questo evento.

Nella foto Arjola Trimi

“Un’iniziativa che ha l’obiettivo – spiega Marco Meregalli Coordinatore Confcooperative MB – di restituire alla comunità, all’opinione pubblica la testimonianza di giovani e di studenti che si sono appassionati nel conoscere il mondo cooperativo, che hanno preso consapevolezza della complessità, della necessità di reagire alle contrarietà e di accettare la sfida del futuro. Abbiamo pensato, dunque, quanto fosse coerente a questo itinerario conoscere l’esperienza di una grande campionessa della vita e dello sport come  Arjola Trimi che, grazie alla sua testimonianza, ci farà partecipi della sua straordinaria esperienza.”

Caparbietà, determinazione, amore per la vita, collaborazione e cooperazione, hanno condotto Arjola Trimi a raggiungere risultati impensati ed impressionanti. Un itinerario di vita quello di Arjola che ben si armonizza con i valori che stanno alla base del pensiero e della realtà cooperativa

L’incontro inizierà con i saluti delle Istituzioni di Pierfranco Maffè, Assessore Istruzione del Comune di Monza, Massimiliano Longo, Assessore alla Cultura del Comune di Monza, e Massimo Minelli Presidente Confcooperative Lombardia.

L’incontro acquista ancor più valore grazie agli interventi di Francesca Rossini – Consigliera nazionale della Federazione Cultura Turismo e Sport – ed Elisa Rota – Vicepresidente di Confcooperative di Milano e dei Navigli: a loro il compito di confrontarsi con gli Ambasciatori della Cooperazione per declinare vissuti e sfumature del mondo Cooperativo. Le conclusioni saranno di Giovanni Carrara Presidente di Confcooperative di Milano e dei Navigli.

Conduce l’incontro Simone Matrisciano Coach e formatore della Cooperativa La Fucina.

La cooperazione scende in piazza edizione 2019. Foto di repertorio

L’iniziativa è rivolta a tutti, ma l’invito è destinato in modo privilegiato agli studenti e ai docenti dell’I.P.S.E.E.C. “Adriano Olivetti”, del Liceo Statale “Carlo Porta” di Monza e a tutti gli studenti e agli insegnanti degli altri Istituti Superiori della Provincia MB, nonché ai cooperatori di Monza e Brianza. Invitati anche rappresentanti del mondo imprenditoriale della nostra Provincia.

Media partner dell’evento: Il Dialogo di Monza – La provocazione del bene – www.ildialogodimonza.it

Per informazioni: [email protected]

Per partecipare all’evento clicca qui