La nostra vita è come un viaggio.

  •  
  •  
  •  
di Laura Tangorra da www.scriveresistere.it 

Nel giro degli ultimi vent’anni, la tecnologia ha trasformato il nostro modo di vivere. Ci permette di sapere cosa accade in ogni angolo del mondo nel giro di tre secondi. Ci permette di comunicare con chiunque, di vederci, di condividere esperienze, tutto in brevissimo tempo. Non è più necessario essere vicini fisicamente per guardarsi negli occhi.

Per noi immobili, tutto questo è vita. Durante il periodo di isolamento sociale, molti hanno dovuto adattarsi a quella che per noi è la normalità, e non è stato facile per tutti. Noi siamo abituati a vivere il mondo di riflesso, di viverlo attraverso gli altri, e per noi vivere significa riflettere su ciò che accade. Noi viaggiamo sulla scia delle altre navi. Eppure, inconsapevolmente, ognuno di noi non fa che continuare a viaggiare, giorno dopo giorno, minuto dopo minuto. E non si tratta di un viaggio virtuale davanti a uno schermo. Perché, come ho scritto nel libro sul mio divano blu, tutta la nostra vita in fondo, è come un viaggio.

Un viaggio avventuroso che ha una meta sconosciuta, e che potrà durare a lungo, se si avrà il privilegio di diventare vecchi. Qualcuno viaggerà in prima classe, altri su carri bestiame, ma tutti noi faremo degli incontri.
Persone illuminanti, ma anche no. Incroceremo lungo il cammino chi ci farà perdere la strada, e chi invece ce ne farà scoprire una migliore. Ognuno di noi lascerà orme sui sentieri che percorrerà, e foto ricordo nel cuore di chi ci avrà accompagnato. Sarà questo ricordo a renderci immortali.

www.scriveresistere.it è la rivista scritta con gli occhi. Il primo magazine al mondo scritto da persone malate di SLA. Un progetto della Cooperativa La Meridiana.