Piacevoli fuori porta: le incisioni rupestri di Capo di Ponte

val camonica“Ritorno al passato”, visita al Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri di Capo di Ponte,  provincia di Brescia

Esistono luoghi in cui ancora oggi è possibile rivivere il passato: un passato fatto di  segni tuttora tangibili che ci permettono,  in soli pochi passi, di tornare indietro nel tempo.

Il Parco Nazionale delle Incisioni Rupestri di Capo di Ponte  è uno di questi luoghi. Il sito, riconosciuto dall’Unesco nel 1979 Patrimonio Mondiale dell’Umanità, offre la possibilità di abbandonare il caos cittadino e godere  per qualche ora  del silenzio e della bellezza naturalistica della Valle Camonica.

Si possono osservare e ammirare, camminando a cielo aperto, le ben 104 rocce su cui sono incisi simboli e disegni di  civiltà antiche vissute tra l’età neolitica (IV millennio a.C.) e l’età del Ferro (I millennio a.C.).

incisioni rupestri parco capo di ponte

E’ facile scorgere sulle rocce carri, divinità, iscrizioni, scene di vita, (che quasi sempre appaiono nitide), e disporre  di  brevi spiegazioni, ipotesi e interpretazioni che inducono il visitatore, per un giorno, a trasformarsi in un piccolo archeologo. Un consiglio: è necessaria  una giornata di sole.

Sabina Capuano

 

Per info www.archeologica.lombardia.beniculturali.it/Page/t03/view_html?idp=129

 

Lascia un commento