SoliDando si racconta

  •  
  •  
  •  
di Alessandra Bianchi

Scrivere la storia dell’iBVA (Istituto Beata Vergine Addolorata) equivale a raccontare 200 anni di storia cittadina, di storia sociale delle donne, del volontariato laico di ispirazione cristiana sullo sfondo della storia della beneficenza milanese, lombarda e italiana fino ad arrivare all’odierno concetto di assistenza e di sostegno al disagio minorile e familiare.

E’ un’associazione non profit che progetta e organizza direttamente servizi dedicati a famiglie italiane e straniere.

Nel 2005 ha dato vita al Centro Italiano per Tutti con l’obiettivo di favorire l’integrazione dei cittadini e delle famiglie immigrate nella vita sociale e civile italiana. Il Centro organizza corsi di lingua italiana per donne e bambine, con annesso uno Spazio-bimbi, per adulti la sera e corsi base per richiedenti asilo. Assistenza allo studio per ragazzi delle medie e delle superiori tutti i pomeriggi. Il Centro organizza anche laboratori linguistici  e interculturali.

Nel 2013 iBVA ha messo a disposizione otto mini appartamenti che ospitano famiglie in difficoltà abitativa. Il progetto, in collaborazione con Casa della Carità, intende offrire a soggetti in emergenza abitativa un’esperienza di riscatto e di riconquista dell’autonomia sociale. Solo nel 2016 sono state ospitate 60 persone.

Ultimo nato è SoliDando, un progetto che cerca di venire incontro ai bisogni alimentari che molte famiglie vivono nella nostra città. SoliDando è un supermercato solidale dove famiglie selezionate dal centro di ascolto FareCentro, possono fare la spesa in modo completamente gratuito. Munito di casse, carrelli, scaffali e una variegata tipologia di prodotti che le persone possono mettere nel loro carrello, scalando i punti sulla loro tessera che mensilmente gli viene caricata.

Alla sua apertura l’obiettivo di SoliDando era quello di dare aiuto nel primo anno a 150 nuclei familiari, per un totale di oltre 560 persone. In questo periodo ha già superato le previsioni arrivando a distribuire 345 tessere, per un totale di oltre 1.000 beneficiari a cui sono stati distribuiti 133.245 prodotti per un totale di 71.111 kg di merce. Per dare maggiori possibilità di accesso, grazie alla disponibilità dei numerosi volontari, è stato inoltre ampliato l’orario di apertura, aggiungendo a martedì e venerdì (9-13), anche il lunedì pomeriggio (14-17).

SoliDando è un modello innovativo di fare solidarietà, che mira a salvaguardare la dignità delle persone, non più costrette a mettersi in coda per ricevere il pacco-viveri, ma libere di scegliere i prodotti in base alle proprie esigenze, in un contesto accogliente e ben organizzato. Una realtà che è anche luogo di incontro, in cui trovare – anche tramite gli altri servizi di iBVA – opportunità di uscita dalla condizione di disagio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.