Tanti per Tutti, viaggio nel volontariato italiano

  •  
  •  
  •  

Costanzo-D'Angelo_low“Tanti per Tutti. Viaggio nel Volontariato italiano” è la prima iniziativa di documentazione fotografica del volontariato in Italia volta a raccontare la vita delle associazioni, illustrare le loro iniziative, mostrare i luoghi di incontro e presentare, in maniera puntuale e capillare, le tantissime attività promosse dai milioni di volontari del nostro Paese.

Il progetto, realizzato grazie alla collaborazione tra la Federazione Italiana Associazioni Fotografiche (FIAF) e il Coordinamento Nazionale dei Centri di Servizio per il Volontariato (CSVnet), ha come preciso scopo quello di focalizzare l’attenzione su una componente strutturale del nostro panorama sociale, radicata nel territorio, vicina alle persone e connotata da una ferma volontà di partecipazione, aiuto e solidarietà. Queste sono le caratteristiche che accomunano le tante esperienze rappresentate in “ Tanti per Tutti. Viaggio nel Volontariato italiano ” grazie alla capacità di racconto e testimonianza della Fotografia, linguaggio che diventa comune rappresentazione di uno spaccato privo di differenze regionali o tipologiche.

Un viaggio da Nord a Sud per toccare molte Regioni, attraverso le metropoli e i più piccoli paesi con una visione unica. Dall’aiuto per i disabili all’assistenza ai profughi e agli stranieri in situazioni difficili; dalle iniziative per i poveri al sostegno agli anziani; dalle tante iniziative fatte per lo più dalle donne per le donne in difficoltà (ragazze madri, straniere, vittime di violenza…) alle grandi realtà sociali che connotano il nostro paese, come la Croce Rossa, la Protezione Civile o il mondo di AVIS e dei donatori di sangue.

Foto Renzo Miglio
Foto Renzo Miglio

Obiettivi puntati anche sulle tante associazioni di volontariato che si occupano di far avvicinare allo sport le persone disabili o che si occupano di offrire il loro supporto per l’organizzazione di eventi sportivi di grande importanza, come le Paraolimpiadi o la Firenze Marathon. E ancora la presenza dei volontari per la tutela del patrimonio storico-artistico, nella realtà delle carceri e nel sostegno alla lotta contro le dipendenze, l’aiuto ai giovani e le attività di supporto verso i più piccoli.

Per gli Autori che hanno realizzato queste immagini, raccontare la vita delle Associazioni ha significato frequentare i luoghi di incontro, conoscere la programmazione delle attività e la loro realizzazione. Per loro è stato lavoro sul territorio, scoperta delle sue potenzialità e delle necessità, indagine sullo spazio pubblico e sul concetto reale di comunità, oltre che vissuto che è diventato personale e soggettivo.

Per ulteriori dettagli: http://fiaf.net/tantipertutti

Lascia un commento